Questa iniziativa è nata con il duplice scopo di salvare la documentazione tecnica storica e di renderla facilmente fruibile a coloro che praticano attività amatoriali e culturali.
E’ abbastanza evidente che questo patrimonio, pur facendo parte della nostra storia e dei nostri costumi, non ha ricevuto le stesse attenzioni di quello umanistico, letterario e artistico, con la conseguenza di non essere adeguatamente conosciuto e valorizzato e di subire un progressivo depauperamento.
In risposta a questa lacuna, il 12 gennaio 2010 si è costituita l’Associazione D.S.C. che finalmente affronta il problema in modo generale e con la collaborazione degli appassionati di qualunque settore è in grado di offrire un servizio a livello nazionale.

Promotore dell'iniziativa è stato Attilio Mari che nella sua lunga esperienza di lavoro come progettista in vari settori industriali, nonché come modellista ferroviario, collezionista e restauratore delle proprie auto d'epoca, ha sperimentato personalmente le difficoltà, via via crescenti negli anni, che si incontrano quando si cerca di rintracciare la documentazione tecnica ormai in disuso e il più delle volte sconosciuta alle nuove maestranze.

A differenza del materiale letterario che è prodotto per essere pubblicato, il materiale tecnico rappresenta un segreto industriale di grande valore e le imprese lo conservano con cura fino a quando è ancora attuale, dopo di che diventa un puro costo e tendono a dimenticarsene o a disfarsene, situazione abbastanza frequente se le aziende cambiano l'assetto proprietario o cessano l'attività.
Parte di questo patrimonio è andato distrutto a causa degli eventi bellici, o per disinteresse, oppure si è disperso fra un gran numero di persone, conosciute solo in ambienti molto ristretti. Fortunatamente si tratta quasi sempre di appassionti che lo conservano con cura, e da qui l'idea di fare un censimento generale, sia del materiale disperso che di quello ancora presso le aziende, per poi procedere alla fase di digitalizzazione. Trovandoci però di fronte ad una situazione estremamente frammentata, abbiamo individuato come unica possibilità di successo quella di riunire le forze delle numerose Associazioni, Enti, Club, ecc. che, pur operando in settori differenti, hanno una convergenza di interessi, assicurano una completa e capillare copertura del territorio e sono autosufficienti nella fase iniziale, che è quella più critica, perché possono contare sulla competenza dei loro soci e sulla disponibilità di materiale spesso introvabile.

L'anno 2010 è stato dedicato allo sviluppo e alla messa a punto dei programmi di gestione della documentazione, mirati a realizzare un servizio che renda condivisibile il materiale catalogato a tutti i soci della Federazione. Durante l'autunno si è caricata una notevole quantità di materiale, messo a disposizione dai sostenitori di questa iniziativa, con il quale si è svolta la fase di sperimentazione, conclusasi positivamente nel novembre 2010. Con questo materiale, che rappresenta una interessante base di partenza e un incentivo a continuare, possiamo iniziare il regolare servizio, fiduciosi della partecipazione di tutti coloro che, avendo a cuore questo problema, metteranno a disposizione il proprio materiale e una piccola parte del proprio tempo.


 
 
  Site Map